Progettare un teatro

I fari teatrali

Anticamente gli spettacoli venivano realizzati e pensati per spazi aperti. In Grecia - Epidauro, ad esempio - ma anche in Italia - Taormina, ad esempio - sono molti gli anfiteatri che è possibile visitare. Il fatto di rappresentare all'aperto e di giorno rendeva superfluo l'utilizzo di illuminazione artificiale. Gli spettacoli duravano molte ore e il pubblico andava e veniva dagli spalti. Ad un certo punto della storia si è cominciato a rappresentare gli spettacoli al chiuso (o al semi chiuso, come al Globe Theatre, in cui recitavano Shakespeare e compagni). La necessità di illuminare le scene era evidente, ma disponendo solo di lampade ad olio e candele le difficoltà tecniche erano molte. Inoltre tutte queste fiamme all'interno di strutture costruite prevalentemente in legno rappresentavano un serio pericolo. Non avendo altro a disposizione, comunque, si accettava il rischio e si illuminavano le scene con il fuoco. Sul bordo esterno del proscenio era situata la ribalta, da cui il detto "luci della ribalta". La ribalta è una piccola struttura, appunto ribaltabile, che una volta aperta consente il posizionamento delle lampade. Le lampade restano nascoste al pubblico dalla struttura della ribalta una volta aperta.

Per consentire adeguata illuminazione, in ribalta e non solo - si utilizzavano altri punti strategici, dietro alcune scenografie od oggetti, ad esempio - erano posizionate sorgenti luminose. Al fine di direzionare la luce, dietro alla sorgente si posizionava una lamina di materiale riflettente.

Fortunatamente oggi disponiamo di tecnologia adeguata per illuminare qualsiasi cosa. Purtroppo, molto spesso, l'utilizzo di questa tecnologia è piuttosto casuale. Occorre quindi fare luce su ciò che è opportuno immaginare già  in fase di progettazione. Ecco quindi un elenco di tipologie di fari a disposizione. Ciascun faro ha una prerogativa propria e un utilizzo dedicato, partiremo dal più importante:

Man mano che saranno scritti gli articoli su ogni faro, apparirà il link alla descrizione del faro stesso.

Torna a "Progettare un teatro"

ATTENZIONE: questa NON è la procedura per associarsi.
SE VUOI DIVENTARE SOCIA / SOCIO, CLICCA QUI.
Attraverso la registrazione (gratuita) potrai accedere a contenuti extra.

Con questa registrazione accede a contenuti riservati agli utenti registrati, ma non si diventa soci di Teatro Studio.

Queste pagine sono costruite grazie al supporto di

Questo sito utilizza cookie analytics di terze parti al fine di raccogliere informazioni aggregate sul numero degli utenti e su come visitano questo sito. La policy è disponibile sul bottone "cookies" Selezionando il pulsante "Accept" si acconsente all'uso dei cookies.